28 giugno 2019
Italia
News e comunicati

Riassetto organizzativo per BASF

  • Brudermüller: “I clienti vivranno l’esperienza di una nuova BASF”
  • Strutture più agili e processi semplificati
  • Riduzione di 6.000 posizioni a livello globale entro la fine del 2021

 

Ludwigshafen, 27 giugno 2019 – Con il nuovo assetto organizzativo, BASF sta creando le condizioni per essere ancora più vicina ai propri clienti, incrementare la competitività e crescere in modo più profittevole. BASF sta razionalizzando la propria amministrazione, rendendo più efficienti i servizi e le regioni e semplificando le procedure e i processi. Come risultato, l’azienda prevede un risparmio di 300 milioni di euro come parte dell’attuale programma di eccellenza, che contribuirà con 2 miliardi di euro ai ricavi annuali a partire dalla fine del 2021 in poi. 

Nell’implementare questa strategia, BASF prevede una riduzione complessiva di 6.000 posizioni a livello globale fino alla fine del 2021. Tale ridimensionamento deriva da un processo di semplificazione organizzativa e da una maggiore efficienza nell’amministrazione e nei servizi così come nelle divisioni operative. Inoltre, le strutture centrali saranno ottimizzate in linea con i cambiamenti del portafoglio già annunciati. A seconda del tasso di crescita futuro, BASF avrà ancora la necessità di un numero maggiore di collaboratori in aree quali la produzione o la digitalizzazione.

“Il nuovo assetto organizzativo si concentrerà sulle sinergie, sulla riduzione delle interfacce e su una maggiore creatività e flessibilità” ha commentato Martin Brudermüller, Presidente del Board di BASF. “Vogliamo che i nostri clienti vivano l’esperienza di una nuova BASF. E per raggiungere questo obiettivo dobbiamo dare vita a una nuova BASF. Continueremo a sviluppare la nostra organizzazione per lavorare in modo più efficiente ed efficace. In questo modo assicureremo il successo dei nostri clienti, rafforzeremo la nostra competitività e cresceremo in modo profittevole come azienda”.

Una chiara separazione nei servizi tra indirizzo generale e governance

Gli elementi chiave della nuova organizzazione di BASF sono le divisioni operative incentrate sul cliente, le unità di servizio e le regioni così come un Corporate Center snello. Composto da meno di 1000 collaboratori, il Corporate Center supporterà il Board di BASF nella direzione generale dell’azienda assumendo responsabilità a livello centrale in diverse aree tra cui quelle di strategia, finance, legal, human resources e communications.

Inoltre, circa 29.000 collaboratori lavoreranno in unità di servizio cross-funzionali. Le unità “Global Engineering Services” e “Global Digital Services” in futuro offriranno i propri servizi sia ai singoli siti sia, a livello globale, alle business unit del Gruppo BASF, mentre l’unità “Global Procurement” garantirà un processo di acquisto ancora più efficiente. Sarà infine istituita una nuova unità denominata “Global Business Services” che comprenderà un network globale di circa 8.000 collaboratori che avranno il compito di fornire servizi end-to-end. Supporteranno le business unit con servizi in diverse aree, tra le quali finance, human resources, communications e supply chain. L’unità “Global Business Services” sarà guidata da Marc Ehrhardt, attualmente responsabile della divisione Finance.

Il ruolo delle regioni e dei paesi verrà ulteriormente definito. Rappresentano BASF a livello locale e supportano la crescita delle business unit attraverso la loro prossimità geografica ai clienti.

I primi cambiamenti saranno effettivi a partire dal 1° gennaio 2020.

Ludwigshafen: prime negoziazioni per un nuovo accordo del sito

In vista dei cambiamenti in corso e di quelli futuri pianificati fino alla fine del 2021, i rappresentanti del management e sindacali hanno deciso congiuntamente di dare avvio alle negoziazioni per un nuovo accordo di sito per BASF SE.  Il vigente accordo ha infatti validità fino a dicembre 2020 e l’obiettivo è firmarne uno nuovo nella prima metà del 2020.


Informazioni su BASF

In BASF creiamo chimica per un futuro sostenibile. Uniamo al successo economico la tutela dell’ambiente e la responsabilità sociale. Circa 122.000 collaboratori del Gruppo lavorano per contribuire al successo dei clienti, in quasi tutti i settori industriali e Paesi del mondo. Il nostro portafoglio prodotti è organizzato in sei segmenti: Chemicals, Materials, Industrial Solutions, Surface Technologies, Nutrition & Care and Agricultural Solutions. Nel 2018 BASF ha generato vendite per circa 63 miliardi di euro. BASF è quotata nelle Borse di Francoforte (BAS) e nel mercato statunitense attraverso l’emissione di un certificato ADR (American depositary Receipts) (BASFY). Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito: www.basf.com

 
Manuela Pirovano
Corporate Communications Manager Italy
+ 39 0362 512058
Ultimo aggiornamento 1 luglio 2019