Italia
Cambiare per il clima

Imparare dagli squali 

Hai mai notato come si muovono rapidamente gli squali nell’acqua? Noi lo abbiamo fatto e volevamo sapere come. Quando lo abbiamo scoperto, abbiamo applicato questa conoscenza agli aeroplani. Ora la tecnologia sharkskin, sviluppata in collaborazione con Lufthansa Technik, aiuta le compagnie aeree a risparmiare carburante e ridurre le emissioni di carbonio. Chiamala ispirazione naturale.

An underwater view of the blue ocean with sunlight shining through the water.
A scuba diver with film recording equipment comes face-to-face with a shark - both swimming in deep blue water.

Sub al largo della costa di Gansbaai alla ricerca di squali.

L’ispirazione: i grandi risparmiatori di energia dell’oceano

Gli squali sono incredibili. Sono in circolazione da più tempo degli alberi, da circa 450 milioni di anni. E in quel periodo, sono diventati nuotatori incredibilmente efficienti, scorrendo attraverso l’acqua con facilità. Ma come? Possiamo apprendere da loro come aiutare le persone a viaggiare in modo più efficiente e risparmiare carburante? 

A Lufthansa plane in mid-flight high above the clouds. A sticker on its side says it is flying more sustainably with sharkskin technology (Photo: Lufthansa Cargo).

Abbiamo sviluppato la tecnologia sharkskin insieme ai nostri partner di Lufthansa Technik. 

A close up of the riblets in a shark's skin. Sharks swim amazingly efficiently thanks to tiny ‘ribs’ on the surface of their skin.

Gli squali nuotano in modo incredibilmente efficace grazie alle piccole “nervature” sulla superficie della pelle.

L’idea: cosa ha svelato il nostro approfondimento

Come spesso accade, la natura si rivela essere un passo avanti rispetto all'uomo.  La ricerca rivela che la pelle di uno squalo ha molte piccole “nervature”. Queste riducono la resistenza e rendono più efficace la nuotata dello squalo.  Quindi, perché non ottimizzare la superficie di un aeromobile, in modo che emuli la pelle dello squalo?  Risparmiare carburante e ridurre le emissioni sarebbe una vittoria per la protezione del clima.

A BASF worker and a Lufthansa Technik worker stand together, looking at and discussing a piece of the new sharkskin film. (Photo: Lufthansa Cargo)

La tecnologia sharkskin viene implementata su tutti gli aerei cargo Boeing 777F di Lufthansa e su tutti i jet passeggeri Boeing 777-300ER di Swiss International Air Lines. 

L’innovazione: tutto sulla superficie

Con i nostri partner di Lufthansa Technik, abbiamo risolto il problema senza dover riprogettare completamente gli aerei. Invece, la tecnologia sharkskin è una semplice modifica: una pellicola aggiunta all’esterno che contiene milioni di “nervaturine” (piccole nervature) microscopiche. L’aereo diventa più aerodinamico, consuma meno carburante ed emette meno CO2. Su un grande aeromobile a lungo raggio, ad esempio, riduce ogni anno oltre 1.000 tonnellate di emissioni di CO2!

L’impatto: eliminare 1.170 tonnellate di CO2 per aereo all’anno

Infographic showing current and potential emission savings through sharkskin technology
Infographic showing current and potential emission savings through sharkskin technology

Incontra il dream team

Vjosa Schmidt, Responsabile Commerciale di BASF per le pellicole con nervature, è una grande fan della tecnologia sharkskin. “È una delle poche invenzioni nel settore dell’aviazione che riduce tutte le emissioni rilevanti per il clima, comprese quelle di carbonio, e taglia i costi”, afferma con entusiasmo.

Nonostante il titolo di Vjosa, le difficili distinzioni tra uomini d’affari e scienziati non si applicano qui. L’equipaggio sharkskin di BASF è un team affiatato, in cui ciascuno si sente responsabile del successo del prodotto. “Si tratta di persone”, afferma Sebastian Hartwig, Responsabile dei Functional Films. “Le persone sono più importanti della scienza per realizzare l’innovazione”.

Entrambi hanno motivazioni molto umane per voler rendere l’aviazione più sostenibile. Per Vjosa, “Mi piace viaggiare e non credo che fermarmi sia una soluzione. Credo nello sviluppo responsabile”. Sebastian dice semplicemente: “Ho due figli. Desiderano crescere su un pianeta che prosperi”. 

Ho due figli. Desiderano crescere su un pianeta che prosperi.
Dr. Sebastian Hartwig in a blue BASF jacket, smiling as he analyses a piece of sharkskin film.

Dr. Sebastian Hartwig

Responsabile delle pellicole funzionali

The tailfin of an airplane pokes through the clouds. (Photo: Lufthansa Technik AG)

Andare avanti: motivi per essere ottimisti

Il team BASF ritiene che un ulteriore sviluppo della tecnologia sharkskin possa produrre un risparmio di carburante fino al 3% nel settore dell’aviazione. Di conseguenza, milioni di tonnellate di emissioni di CO2 potrebbero essere evitate. Insieme a Lufthansa Technik, il piano è sviluppare e certificare la tecnologia per molti tipi di aeromobili aggiuntivi e renderla disponibile a un numero sempre maggiore di compagnie aeree in tutto il mondo.  

Quando si tratta di protezione del clima, proprio come gli squali stessi, questo è un team che non smetterà mai di muoversi. 

Scopri di più su come BASF sta cambiando per proteggere il clima: