Italia
Chi siamo

CasaE – La prima casa a efficienza energetica del Brasile

Come possiamo soddisfare la domanda crescente di alloggi urbani senza che ciò comporti un costo per il pianeta terra? CasaE, la prima casa a efficienza energetica del Brasile, costruita da BASF e i suoi partner, indica alcune soluzioni.

Entro il 2050 circa il 75% della popolazione mondiale vivrà nelle città. Come si può soddisfare la crescente domanda di alloggi urbani senza che ciò comporti un prezzo per il pianeta terra? Si tratta di una sfida di fronte alla quale si trovano i paesi di tutto il mondo.

Costruita nel quartiere commerciale di San Paolo, CasaE è la prima casa del Brasile a elevata efficienza energetica. BASF e i suoi partner hanno realizzato CasaE per presentare ad architetti, costruttori e al pubblico generale in Brasile prodotti e tecnologie innovative che possono rendere possibile un notevole risparmio di energia.

Interessando 400 metri quadri dell’area edificata, la combinazione di materiali da costruzione “smart” si traduce nel fatto che CasaE consuma fino al 70% in meno di energia rispetto a una casa convenzionale. Ma la prima cosa che colpisce i visitatori della casa è il suo design. Si tratta di un edificio moderno, elegante, pieno di luce, a creare degli spazi abitativi luminosi e funzionali. E sebbene si trovi in una zona trafficata di San Paolo, grazie all’isolamento acustico i rumori provenienti dall’esterno sono completamente esclusi una volta chiusa la porta principale.

L’isolamento riveste un ruolo importante nel consentire il risparmio di energia, proteggendo l’interno sia dal caldo che dal freddo. Nel sistema di costruzione è stato impiegato il materiale isolante a base di polistirene espanso Neopor® di BASF, insieme alla schiuma rigida poliuretanica Elastopor®. All’interno della casa, le pareti contengono PCM (Phase Change Materials – Materiali a cambiamento di fase) Micronal®, un materiale che assorbe e rilascia calore a seconda della temperatura, assicurando una forma di condizionamento dell’aria che non richiede elettricità.

Altri nuovi materiali hanno contribuito a ridurre la quantità di acqua utilizzata nel cemento del 40%, abbassando allo stesso tempo le emissioni di CO2 durante la costruzione. Degli speciali pigmenti per vernici prevengono l’assorbimento della radiazione solare, contribuendo a mantenere la temperatura dell’edificio più bassa. Altre vernici appositamente create proteggono l’edificio dai danni provocati dal clima tropicale, rendendolo resistente all’effetto del sole, della pioggia e dell’umidità e prevenendo la proliferazione di alghe e funghi.

I materiali dell’intera abitazione sono stati prescelti per la loro durabilità o possibilità di riutilizzo.

CasaE è aperta a tutti i visitatori che desiderano saperne di più su come si possano costruire delle case ecosostenibili in modo economico in Brasile e altrove.

Per scoprire di più, visita:

Articoli correlati

Edifici come centrali elettriche

Bird's eye view of the city of London

Our urban future

Michael L. Gentoso

Sustainable construction